INAIL Mod. OT24 ANNO 2018 E ANALISI TERMOGRAFICA

L’INAIL offre la possibilità di ridurre il premio annuale alle imprese virtuose che hanno effettuato interventi volti a migliorare la sicurezza sul lavoro, mediante lo sconto denominato "oscillazione per prevenzione OT24". 

 

In particolare, possono usufruire della riduzione del premio INAIL tutte le aziende:

  • in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva ed assicurativa;
  • in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro (pre-requisiti);
  • che hanno effettuato interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro, nell’anno precedente a quello in cui chiede la riduzione.

NOVITA' 2017-2018

Il Modello, lasciato identico per il triennio 2015-2017, presenta caratteristiche analoghe al precedente eccetto che per due nuove introduzioni che riguardano interventi in materia di:

  • analisi termografica all’impianto elettrico e conseguenti azioni correttive necessarie;
  • adozione e mantenimento di un modello organizzativo e gestionale nel settore dei servizi ambientali asseverato UNI/PdR 22:2016.

TERMINE E ALIQUOTE

Il termine previsto per la presentazione delle domande è sempre il mese di febbraio e che le aliquote percentuali di riduzione del tasso sono:

  • 28% fino a 10 lavoratori
  • 18% da 11 a 50 lavoratori
  • 10% da 51 a 100 lavoratori
  • 5% oltre i 200 lavoratori

Per poter accedere alla riduzione del premio è necessario aver effettuato interventi tali che la somma dei punteggi descritti nel modello OT24 sia almeno 100. Nel sistema a punteggio del modello OT 24, il punto C16 e quindi l’analisi termografica degli impianti elettrici, vale 50 punti.

Quindi la sola applicazione del controllo termografico dei quadri elettrici aziendali vale ben la metà del punteggio minimo per poter avere accesso alle riduzioni INAIL.

Di seguito riportiamo l'estratto riguardante la compilazione del modello per gli interventi di termografia:

C-16 INTERVENTI PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO ELETTRICO

L’azienda ha effettuato nel corso dell’anno 2017 una analisi termografica a una o più parti di impianto elettrico e ha conseguentemente attuato le opportune azioni correttive.

Note: L’intervento si riferisce a parti di impianto quali quadri elettrici, quadri di comando e trasformatori.
Il rilievo termografico e l’interpretazione e valutazione dei dati rilevati devono essere eseguiti da persone certificate in accordo ai Livelli 1 e 2 previsti dalla norma UNI EN ISO 9712. Ogni punto oggetto di analisi termografica deve essere corredato da foto nel campo visibile e infrarosso.

Documentazione necessaria:

  • Report dell’analisi termografica, corredato da foto nel campo visibile e infrarosso, datato e firmato da persona certificata almeno di Livello 2 secondo la norma UNI EN ISO 9712
  • Per la persona che ha condotto il rilievo termografico sul campo: evidenza del nome e cognome e della certificazione almeno di Livello 1, metodo TT (Termografia a infrarossi) secondo la norma UNI EN ISO 9712
  • Per la persona che ha redatto il report di analisi, evidenza del nome e cognome e della certificazione almeno di Livello 2, metodo TT (Termografia a infrarossi) secondo la norma UNI EN ISO 9712